Come fare una mascherina in tela a casa con cartamodello Arketicom

Come fare una mascherina in tela TNT e Resinato

Come fare una mascherina in tela

Il 3 febbraio, il Consiglio dei Ministri italiano, ha dichiarato lo Stato di Emergenza Sanitaria per pandemia da Corona Virus. 

Al sud, la situazione ha cominciato a farsi sentire negli ultimi giorni sempre di più. Abbiamo quindi deciso di attivarci ed oltre ad adottare tutte le precauzioni consigliate dal Governo, ci siamo messi alla ricerca di mascherine da utilizzare durante le ore di lavoro. È incredibile come la gente possa speculare in una situazione come quella che stiamo vivendo in questi giorni...

Online infatti, ci siamo resi conto alcuni venditori che generalmente vendono tutt'altro, stanno vendendo mascherine "anti-polvere" a prezzi esorbitanti. 

Abbiamo quindi pensato di produrre delle mascherine in tessuto ad uso esclusivamente interno. 

Sia chiaro: queste mascherine non sono assolutamente riconosciute come presidio medico, non sono state testate contro il corona virus né per altri virus. Sono semplici mascherine, che calmano gli animi e la psicosi generalizzata che sta dilagando in questi giorni (come tante ne stanno vendendo). 

Abbiamo voluto creare e condividere questo video per mostrarvi come sia facile realizzare una mascherina in casa, in modo rapido ed economico per non dire gratis!

Continua a leggere, il cartamodello lo trovi in basso.

Cosa occorre per fare una mascherina

Se hai una macchina da cucire in casa o comunque se hai dimestichezza con ago e filo, recati in merceria e munisciti di: 

  • 2 pezzi di fogli di TNT in formato A4;
    - il TNT o tessuto non tessuto è una fibra anallergica sintetica che, per sua natura, resiste alla proliferazione di batteri (non essendo una fibra naturale). Questo sarà il primo stato esterno della mascherina. Puoi acquistarla per pochi euro al metro. Noi utilizziamo il TNT per realizzare alcune tipologie di fodere per cuscini o per realizzare la sacca di palline in polistirolo
  • Resinato o tecnicamente chiamato Dacron con uno spessore di massimo 1 cm. Il resinato si utilizza per rifinire l'imbottitura (ad esempio in poliuretano) ed eliminare le imperfezioni o la spigolosità di alcuni prodotti tessili come i pouf che produciamo.
  • Spilli da sartoria (presenti quasi in ogni casa);
  • Garza sterile farmaceutica (sia in fogli che in rotolo);
  • Nastro elastico da 0,5 cm di spessore circa (ne occorreranno circa 32 cm per mascherina).

Realizzare in casa una mascherina fai da te 

Se non hai una macchina da cucire in casa, puoi tranquillamente utilizzare ago e filo per rifinire i bordi della mascherina ed una spillatrice da ufficio per fissare l'elastico.  

Per facilitarti il ritaglio della sagoma, clicca sulle immagini in basso e salvale sul tuo computer o smartphone, al fine di avere a casa un cartamodello della mascherina. 

Stampando le immagini al 100%, quindi su un foglio A4 otterrai una mascherina per adulto medio/grande. Giocando con le percentuali di stampa, potrai ottenere mascherine di tutte le misure anche per bambini (abbiamo testato che una stampa al 60% del foglio puó essere utile per un bimbo di circa 10 anni).

Ora che hai tutti gli elementi, libera una superficie per riporre tutti gli strumenti.
Sistema il primo foglio di TNT sul tavolo, quindi sovrapponi il resinato al primo foglio di TNT e aggiungi il secondo strato sempre di TNT. Aggiungi l'ultimo strato di garza sterile (per intenderci, crea un sandwich di tessuti). 

A questo punto dovrai fermare i tre fogli con gli spilli, in modo da non farli spostare tra loro. Sovrapponi il cartamodello della mascherina e comincia a disegnare la sagoma precedentemente ritagliata.

Per stampare il cartamodello mascherina in formato PDF clicca qui.

Qui in basso il cartamodello della mascherina che potrai stampare su foglio A4 con scala a 100%. 

Ritaglia seguendo le linee. Non preoccuparti se non riuscirà un lavoro perfetto, lo scopo è quello di darti la possibilità di adottare minime precauzioni per la tua salute, non badare all'estetica. Vedrai che già dalla seconda mascherina, avrai molta più dimestichezza quindi, non perderti d'animo!

Passa quindi al cucito. Sul disegno troverai dei quadratini rossi che ti indicano dove dovrai posizionare gli estremi dell'elastico per poi cucirli. 

Una volta cucito l'elastico, dovrai piegare in due la mascherina e cucire l'ultimo tratto che andrà poi a formare la parte superiore che appoggerà sul naso.

Ed ecco che con minimo sforzo e budget zero, hai pronta la tua mascherina!

Se credi che l'articolo sia stato utile, condividilo con tutti i tuoi cari! Potrai così aiutare altre persone a realizzare le proprie mascherine e contrastare la speculazione che pervade in italia in questo particolare momento. 

Arketicom Cartamodello mascherina da stampare in formato A4

ARKETICOM carta modello dimostrativo

Ps: noi come Arketicom non produciamo mascherine, non rivendiamo i materiali utilizzati in questo video, questi sono materiali che utilizziamo per produrre i nostri pouf e cuscini

Per qualsiasi informazione potete scriverci un commento in basso. 


51 commenti


  • Serenella

    Sarei interessata all’acquisto dei kit per mascherina in cotone con sacca porta filtro per bambina e kit per mascherina in tela TNT e resinato sia per adulto che per bambino con i relativi cartamodelli. Vorrei conoscere il prezzo e i tempi di spedizione. Cordialmente ringrazio.Serenella


  • Antonella

    Ho stampato il cartamodello della mascherina,ma possibile che prenda tutta la superficie del foglio A4?Grazie


  • Laura chiappino
    ma l’elastico quanto deve essere lungo????grazie

  • Isabella

    Ottimo il cartamodello ho una richiesta per fare anche quelle per bambini come ci si regola? Si deve ridurre di quanto le dimensioni? Grazie


  • Filomena

    Salve, e grazie x il cartamodello, mabil resinato x intenderci è il mollettone io lo uso nei miei lavori creativi, copriforno, presine ecc… È x quello? Grazie mille


Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti dovranno essere approvati prima di essere pubblicati